Il CEO di MicroStrategy rivela la sorprendente strategia di acquisto Bitcoin dell’azienda

Un tale sforzo può dimostrare una dedizione a lungo termine alla classe di attività.

Il colosso della business intelligence mainstream MicroStrategy ha fatto notizia negli ultimi giorni per il suo investimento iniziale di 250 milioni di dollari in Bitcoin (BTC). L’azienda ha successivamente riversato nell’asset 175 milioni di dollari – un lungo sforzo per un totale di quasi 100 ore di lavoro.

„Per acquisire 16.796 BTC (rivelati 9/14/20), abbiamo scambiato ininterrottamente 74 ore, eseguendo 88.617 scambi ~0,19 BTC ogni 3 secondi“, ha dichiarato il CEO di MicroStrategy Michael Saylor in un tweet di venerdì.

Circa „39.414 dollari in BTC al minuto, ma in ogni momento eravamo pronti ad acquistare 30-50 milioni di dollari in pochi secondi se avessimo avuto fortuna con un picco dell’1-2% al ribasso“, ha detto, riferendosi alla volontà dell’azienda di acquistare BTC a un prezzo più conveniente, se si fosse presentata l’opportunità.

MicroStrategy si pone come uno dei più recenti colossi del mainstream che entra nello spazio cripto. L’azienda ha fatto un salto di fiducia in Bitcoin, raccogliendo 21.454 BTC, per un valore di 250 milioni di dollari all’epoca, mettendo la moneta in atto come attività di riserva per l’entità, secondo un annuncio dell’11 agosto.

Dopo l’investimento iniziale, l’entità ha acquistato altri 16.796 Bitcoin, il che ha richiesto un po‘ di tempo e fatica, come si è visto nel tweet di Saylor.

Pur mostrando un interesse generale per l’asset, il ritiro su larga scala del Bitcoin ha dimostrato che la moneta può scalare efficacemente come un deposito di valore – un dubbio nella mente delle persone dal 2017, quando la rete ha rallentato drasticamente, richiedendo anche elevate commissioni di transazione.